Home > Vicende Amministrative di Torre delle Stelle - Maracalagonis, Vicende Amministrative di Torre delle Stelle - Sinnai > Pavimentazione, ecocentro, illuminazione pubblica, contratti singoli Abbanoa, etc… Aggiornamenti dai Comuni di Maracalagonis e Sinnai

Pavimentazione, ecocentro, illuminazione pubblica, contratti singoli Abbanoa, etc… Aggiornamenti dai Comuni di Maracalagonis e Sinnai

La splendida baia di Cannesisa

Quest’oggi una delegazione  della Nuova Associazione ha incontrato le Amministrazioni comunali di Sinnai e Maracalagonis, per fare il punto sulle varie questioni relative alla gestione della nostra località.

A seguire una sintesi delle informazioni acquisite.

 

COMUNE DI MARACALAGONIS

Pavimentazione ingresso della località

Il 30 maggio è in programma l’apertura delle buste e l’affidamento dei lavori è previsto per la prima settimana di giugno. L’arco temporale da gennaio ad aprile è quello che si è reso necessario per conseguire il titolo paesaggistico (autorizzazione regionale e poi quella della Sovrintendenza), dopo l’approvazione in Giunta (ai primi di gennaio) del progetto esecutivo (approvazione che vale anche come titolo edilizio-urbanistico).

 

Manutenzione ordinaria viabilità

È in fase di assegnazione un nuovo appalto annuale e la prima tornata di interventi è prevista a partire da inizio-metà giugno.

 

Depolverizzazione

Sono stati stanziati 25mila Euro dal Comune di Maracalagonis (e 6mila Euro da quello di Sinnai per un totale di 31mila Euro) e a breve è prevista l’attivazione delle procedure per l’assegnazione dell’appalto.

 

Ritiro ingombranti ed ecocentro

Oggi è stata emessa una nuova ordinanza sindacale che permetterà di superare i gravi disservizi nel servizio di ritiro degli ingombranti. La sospensione del servizio delle ultime settimane era stata infatti provocata da una contestazione del Ministero dell’Ambiente che aveva fatto presente la necessità di un parere dell’ARPAS sia per l’ecocentro di Torre delle Stelle che per quello del centro abitato. Quest’ultimo, in attesa del predetto parere, aveva visto la sua operatività sostanzialmente azzerata, in particolare non potevano più essere depositati i rifiuti ingombranti (dove venivano raccolti in attesa del conferimento nel centro di smaltimento di Macchiareddu). Da qui la sospensione, o forte riduzione, del servizio.

I giorni scorsi è arrivato il parere (positivo) dell’ARPAS e il Comune ha potuto procedere con la suddetta ordinanza che conferisce di nuovo piena operatività all’ecocentro del centro abitato consentendo la piena ripresa (già dalla prossima settimana, secondo quanto comunicatoci) del servizio di ritiro degli ingombranti  (segnalateci eventuali disservizi).

Da giugno è inoltre previsto il ritorno all’orario estivo dell’isola ecologica (apertura tutti i giorni nel pomeriggio).

Per l’ecocentro definitivo si profila l’utilizzo dell’attuale area, in quanto quella del cantiere sarebbe incompatibile per la presenza degli impianti idrici.

 

Sfalcio del parco

Quest’oggi è stato assegnato l’appalto e l’avvio dei lavori nel parco è previsto per la prossima settimana.

 

Manutenzione illuminazione pubblica e ripristino punti luce mancanti

Il nuovo appalto verrà assegnato il 23 maggio ed è previsto che diventi operativo nei successivi 5-7 giorni.  Oltre alla normale conduzione, è prevista l’installazione di 10 punti luce mancanti e alcuni interventi di manutenzione straordinaria.

In questo articolo tutti i dettagli e la documentazione relativa all’appalto.

 

Rifacimento totale in project financing dell’impianto di illuminazione pubblica (incluse le vie attualmente non coperte)

L’impresa proponente (ENEL) ha già consegnato il progetto al Comune e la sua approvazione è prevista entro 1-2 mesi. L’attuale previsione è per un inizio dei lavori nel 2018. Lo schema dell’appalto è che il Comune verserà alla ditta che si aggiudicherà l’appalto un ammontare annuo pari al costo delle attuali bollette e il margine di profitto per l’impresa deriverà dal risparmio su queste ultime che la tecnologia al led permetterà di conseguire.

 

Contratti individuali Abbanoa

È atteso a breve (forse la prossima settimana) il provvedimento finale dell’Ente di Governo dell’Ambito (EGAS) di affidamento ordinario ad Abbanoa del servizio idrico di Torre delle Stelle, dopo il quale si darà finalmente corso al perfezionamento dei singoli contratti individuali (iter già avviato ad agosto scorso con censimento, lettura in contraddittorio e sigillatura contatori) e l’avvio di interventi strutturali di rifacimento e di manutenzioni straordinarie. Ricordiamo che per le fatture da luglio 2014 a luglio 2016 è caldamente consigliato procedere al pagamento diretto ad Abbanoa (come da istruzioni che abbiamo inviato alla nostra mailing list) in quanto ogni versamento al c.d. condominio finirebbe dritto nei conti di altri creditori, uno stuolo di studi legali in primis (che reclamano circa 520mila Euro di parcelle per azioni legali in gran parte abusive e conferite del tutto illegittimamente dalla rimossa gestione condominiale, che includono anche costi strettamente personali per difese penali e per cause sommamente lesive degli interessi dei proprietari).

La fattura da agosto a dicembre da 500mila Euro invece è manifestamente illegittima, in quanto il punto di consegna agli utenti dal 1° agosto è al confine della proprietà e non più all’ingresso della lottizzazione (per definizione, avendo Abbanoa preso in carico il servizio idrico fino ai punti di consegna ai singoli utenti). Chiederemo pertanto ad Abbanoa di annullarla e computare quei consumi nella prima bolletta individuale che verrà emessa.

 

 

Servizio postale

Attesa a breve una comunicazione del Comune con le indicazioni per poter usufruire del servizio a domicilio (cassetta postale e nominativo).

 

Video-sorveglianza

Risultano pronti da spendere 150mila Euro (120mila Euro dalla Regione,

30mila dal Comune) per la realizzazione di un sistema di video-controllo del territorio in funzione innanzitutto anti-discariche.

 

Pulizia spiaggia di Cannesisa

Gli interventi di “pulizia” sono previsti a partire dal 1° giugno. Ci è stato comunicato che quest’anno la situazione appare molto complicata per la presenza di una vasta “banquette” di posidonia formatasi su gran parte dell’arenile (anche in profondità verso il retrospiaggia) a seguito delle grandi mareggiate di questo inverno. L’operazione di rimozione richiederà dunque particolare attenzione perché lo strato di posidonia è composta per una buona frazione dalla sabbia stessa della spiaggia. Formula Ambiente ha chiesto la consulenza di un esperto per capire come procedere nel miglior modo possibile per coniugare la piena fruizione della spiaggia senza causare danni al sistema di spiaggia (e connessi fenomeni erosivi che poi la spiaggia fanno “sparire”).

 

 

COMUNE DI SINNAI

Parcheggio di Genn’e Mari

Abbiamo fatto presente l’assoluta necessità di un intervento di sistemazione, con il ripristino dei sedimi disastrati, il taglio dei rami pericolanti e la rimozione dei vari immondezzai creati dai soliti incivili.

Il Sindaco Aledda si è impegnato a dar corso in tempi brevi all’intervento.

 

Manutenzione viabilità e illuminazione pubblica

Dopo un vivace confronto con la responsabile del Servizio Lavori pubblici sulla qualità degli interventi svolti nell’ambito dell’appalto partito nel maggio 2016, ci è stata comunicata l’assegnazione di un nuovo appalto per l’anno a venire e la pianificazione di una tornata di interventi nelle prossime settimane. Previsti per la settimana prossima interventi di ripristino e manutenzione dell’impianto di illuminazione.

 

Diserbo margini stradali

Ci è stato comunicato che verrà effettuato i prossimi giorni integrando il contratto di servizio di Campidano Ambiente, come già fatto per Solanas.

 

 

Ponticello sul rio Gavoi

Il progetto di rifacimento prevede la realizzazione di due guard-rail in legno e ci è stato comunicato che le autorizzazioni paesaggistiche, sia dalla Regione che dalla Sovrintendenza, sono già state conseguite.

Anche in questo caso, i lavori è previsto che vengano realizzati in tempo per la stagione di punta (si attende l’approvazione del bilancio consuntivo per poter disporre dei fondi già impegnati).

 

Disciplina della viabilità nell’area di spiaggia

Oltre a quanto detto in relazione al parcheggio di spiaggia, abbiamo illustrato la nostra proposta per una disciplina complessiva della viabilità, chiedendo che venga valutata l’inserimento di tale riorganizzazione nel Piano di Utilizzo dei Litorali.

A nostro avviso è necessario stabilire un parcheggio a pagamento nell’attuale sede del parcheggio di spiaggia (con tariffe molto scontate o gratuito per chi paga l’IMU al Comune di Sinnai) e utilizzare l’area di sosta dei campi come parcheggio di scambio collegato con un servizio navetta alla spiaggia (per chi non volesse andare a piedi). Gli incassi del parcheggio garantirebbero il finanziamento del servizio navetta e di una gestione adeguata dell’area di spiaggia (pulizia giornaliera, piccoli interventi per il decoro, etc…).

 

Pavimentazione asse viario principale in territorio di Sinnai

Ci è stato comunicato che il Comune di Sinnai ha presentato alla Città Metropolitana una richiesta di finanziamento di 400mila Euro finalizzata alla pavimentazione del suddetto asse viario (i tratti in territorio di Sinnai dell’asse che va dall’ingresso del Saraceno alla spiaggia di Genn’e Mari).

I prossimi mesi (3-4) si dovrebbe sapere l’esito di tale richiesta.

 

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

RIFERIMENTI


  1. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    18 Giugno 2017 a 12:29 | #1

    Dall’Unione Sarda online

    Sinnai, affidato il servizio di sorveglianza a mare nelle spiagge del Comune

    http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/06/17/sinnai_affidato_il_servizio_di_sorveglianza_a_mare_nelle_spiagge-68-613260.html

  2. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    16 Giugno 2017 a 16:10 | #2

    Aggiudicato l’appalto per l’illuminazione pubblica.

    http://www.comune.maracalagonis.ca.it/dati/calendarioeventipdf/3985_0.pdf

  3. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    12 Giugno 2017 a 21:44 | #3

    Nuova Associazione Torre delle Stelle :
    I lavori di pavimentazione sono stati assegnati. Se non ci saranno ricorsi o altri imprevisti, i lavori potrebbero iniziare la prossima o la successiva settimana.

    Qui l’avviso di aggiudicazione della gara, con concorrenti e ribassi.
    L’appalto è stato aggiudicato con un ribasso del 22%

    http://www.comune.maracalagonis.ca.it/dati/calendarioeventipdf/3984_0.pdf

  4. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    9 Giugno 2017 a 16:55 | #4

    I lavori di pavimentazione sono stati assegnati. Se non ci saranno ricorsi o altri imprevisti, i lavori potrebbero iniziare la prossima o la successiva settimana.

  5. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    31 Maggio 2017 a 19:17 | #5

    Domani è previsto l’avvio delle operazioni di pulizia della spiaggia di Cannesisa, quest’anno molto complicate per la presenza di una vasta “banquette” di posidonia posizionata ben all’interno della spiaggia.

  6. s.lay
    30 Maggio 2017 a 22:23 | #6

    @maurizio
    Dalla determinazione del responsabile del servizio n.246 del 14/04/2017 “La presenza e lo sviluppo della predetta vegetazione spontanea, oltre che dei materiali ingombranti abbandonati nelle predette aree di pertinenza pubblica, può facilitare lo svuluppo di incendi, oltre che costituire habitat per la proliferazione di rodittori, zecche e insetti di diverso genere, con grave rischio per ligiene e la pubblica sicurezza”. Le premesse per un buon lavoro ci sono tutte in quanto si parla di radicale pulizia e bonifica delle aree pubbliche usando le migliori tecnologie disponibili a costi compatibili alle attuali disponibilità finanziarie. A lato pratico c’è un abisso: rifiuti, erba non ritirata con relativo pericolo di incendio e altro….Mi auguro che in fase di controllo, da parte del Comune, la situazione rientri nei parametri del capitolato d’appalto!

  7. maurizio
    30 Maggio 2017 a 18:45 | #7

    @Nuova Associazione Torre delle Stelle
    Torre delle Stelle parco giochi: pulizia e taglio erbacce, lavoro finito? Non sembra proprio rimangono rifiuti sparsi in diverse aree, l’erba tagliata non è stata ritirata con tutte le conseguenze in caso di incendio, altre aree non sono state interessate all’azione di pulizia e taglio, forse perchè sono le famose aree private all’interno del parco ancora in attesa di essere esprorpiate o altro….L’ordinanza del sindaco n. 6 del 04/05/2017 da tempo fino al 10 giugno,ai privati di, provvedere allo sfalcio e pulizia.

  8. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    29 Maggio 2017 a 21:59 | #8

    Il diserbo dei margini stradali risulta completato in tutta la viabilità. Questa attività fa parte del capitolato d’appalto del servizio di igiene urbana e ambientale (e dunque è finanziato con la TARI) e prevede due interventi annui di due settimane ciascuno.

  9. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    26 Maggio 2017 a 20:11 | #9

    In corso, da parte di ditte inviate dal Comune, interventi di diserbo del parco comunale e di sistemazione stradale nelle strade collinari.

  10. valerio massimo
    22 Maggio 2017 a 10:23 | #10

    @p.cocco
    Torre delle Stelle senza fogne……c’è qualcosa che non quadra o meglio essendo una zona a vincolo paesaggistico e ambientale, essendo una frazione con più di 2000 abitanti equivalenti , non si capisce del perchè per quarant’anni i vari Enti preposti nel merito non abbiano risolto il problema soprattutto da quando è entrato in vigore il D.Lgs. 152/2006. Se torre delle stelle è fuorilegge dal punto di vista fognario i primi responsabili sono gli Enti chiamati in causa dal D.Lgs. tutti sapevano, l’importante era non parlarne…..poi è arrivata ABBANOA con i suoi comunicati-denucia!

  11. albert
    21 Maggio 2017 a 19:29 | #11

    @Gianluca
    E al livello del mercatino civico? Del problema del parcheggio Cannesisa e della gestione dei retrospiaggia non se ne parla piu’? Siamo stanchi come dice benissimo Gianluca dei discorsi stto l’ombrellone!!!

  12. aldo
    21 Maggio 2017 a 12:33 | #12

    @maurizio
    Il Sindaco di Sinnai cerca soldi per la fogne di Torre delle Stelle…” Nel nostro territorio all’inizio non c’è stata lottizzazione ma concessioni singole” sembra giustificarsi il sindaco dimenticando che le concessioni singole erano soggette al pagamento degli oneri di urbanizzazione per la realizzazione da parte del comune delle opere di urbanizzazione, fogne comprese. A oggi niente opere di urbanizzazione realizzate dal Comune di Sinnai a fronte anche di tasse comunali ICI/IMU, TASI, IRPEF comunale per circa 150.000€/anno; basta fare un semplice calcolo dal 1992 a oggi per avere i milioni di euro incassati dal Comune a fronte di bilanci comunali senza un euro per Torre delle Stelle. A dir la verità, Sinnai, negli anni 2000, ha avuto un finanziamento per le fogne Solanas/Torre delle Stelle,finanziamento utilizzato interamente nella frazione di Solanas, dove la resa elettorale è maggiore, fogne mai entrate in funzione…..e qualcuno deve spiegarlo ai cittadini perchè trattasi di soldi pubblici. Comunque il problema delle fogne a torre delle stelle esiste e non da oggi e i Sindaci hanno obblighi di legge ben precisi che non prevedono deroghe o strane dimenticanze…

  13. p.cocco
    21 Maggio 2017 a 11:17 | #13

    <a href="#comment-50692">@Nuova Associazione Torre delle Stelle </a>
    Era ora che qualcuno si mettesse il problema delle fogne a Torre delle Stelle, un problema vecchio, fondamentale per lo sviluppo della frazione costiera. Tutte le autorità erano a conoscenza del problema ma era meglio non parlarne perché a parlarne si tirano in ballo certe responsabilità, in primo luogo quelle le amministrazioni comunali che governano la località, responsabili dello sviluppo urbanistico e di conseguenza delle relative opere di urbanizzazione primarie, fra le quali rientra il sistema fognario…. Dimenticanza, scelte di indirizzo politico elettorale, vedi finanziamento per il sistema fognario del comparto Solanas – Gennemari, soldi utilizzati solamente per il sistema fognario di Solanas, sistema mai entrato in funzione per il quale da poco il comune di Sinnai ha avuto un finanziamento di più di un milione di euro per rimettere in sesto il complesso fognario della frazione. Le fogne sono un obbligo di legge per i Comuni, D.Lgs n.1582/2006 e sue modifiche e integrazioni, il Comune è titolare del sistema idrico integrato, la sua gestione è un’altra cosa alla quale sono deputate aziende specializzate nel merito, vedi Abbanoa e Acquavitana, per restare nel territorio. Nell’Unione sarda odierna un titolone a piena pagina sulla bomba ecologica delle fogne inesistenti a Torre delle Stelle con tanto di interviste ai Sindaci, alla Nuova Associazione e perfino all’ex amministratore del cosiddetto condominio che si è sentito in dovere di dire la sua, stando bene attento a non parlare delle sue responsabilità nella gestione della località con tanto di decine di cause legali, arrivando fino alla Cassazione sezioni riunite, per ostacolare l’intervento comunale nella frazione, con un costo di milioni di euro posto a carico dei proprietari delle case; stando ben attento a non parlare di tutti gli ostacoli messi in campo per evitare l’intervento di Abbanoa nella gestione del sistema idrico della frazione; intervento che ha comportato la chiusura dei pozzi Gerameas per inquinamento di colibatteri fecali (pozzi collocati entro la zona di rispetto del depuratore fognario dispersione di Calaserena)e dismissione della relativa condotta in cemento amianto. Di questo e altri danni sarà chiamato a risponderne in tribunale nel prossimo luglio. La denuncia di Abbanoa mette in evidenza che Torre delle Stelle necessita urgentemente di un moderno sistema fognario per evitare il degrado ambientale irreversibile di tutta la fascia costiera. La Commissione Europea mette sotto accusa l’italia per impianti fognari inesistenti o fuori norma. La Sardegna utilizza al massimo il 10% dei fondi comunitari destinati all’isola per le infrastrutture a causa di un eccesso di campanilismo e ignoranza tra i politici nostrani vedi finanziamento degli anni ottanta bruciati per il mancato accordo tra Sinnai e Maracalagonis.

  14. Nuova Associazione Torre delle Stelle
    21 Maggio 2017 a 0:02 | #14

    @maurizio
    Abbiamo inviato una nota stampa di replica al sensazionale “scoop” di Abbanoa, che solo dopo 40 anni ha improvvisamente scoperto che a Torre delle Stelle manca una rete fognaria.
    Cose che capitano quando un ente di mera gestione tecnica del sistema idrico della sardegna è afflitto da un’eccessiva politicizzazione dei suoi vertici.

  15. maurizio
    20 Maggio 2017 a 18:22 | #15

    "Clamorosa rivelazione del gestore unico del servizio idrico nell’Isola. La frazione di Maracalagonis non ha una rete fognaria. Risultato: reflui scaricati chissà come. Un caso che potrebbe avere strascichi anche giudiziari." Abbanoa continua con i suoi comunicati stampa ad interessarsi di Torre delle stelle, un comunicato pesante che chiama in causa i due Sindaci per le omissioni sul sistema fogniario della frazione ma molto solerti nel pretendere tasse per servizi inesistenti. Abbanoa comunica che la situazione ambientale della frazione costiera è stata già segnalata all’Ente di Governo dell’Ambito ( EGAS) e ai Comuni di Sinnai e Maracalagonis. L’obbligo di un sistema fognario moderno è sancito dalla legge per gli insediamenti con più di 2mila abitanti e qualche sindaco deve dare un sacco di spiegazioni….perchè c’è il rischio che al problema si interessi anche la Procura delle Repubblica.

  16. Gianluca
    19 Maggio 2017 a 23:45 | #16

    Tutto molto bello sulla carta ma poi bisogna vedere cosa faranno realmente entro l’estate e io penso che verrà realizzato poco o nulla di quanto sopra scritto….

  17. p.serra
    19 Maggio 2017 a 23:30 | #17

    Ottimo lavoro da parte della Nuova Associazione, i due Comuni vanno costantemente tenuti in osservazione circa il loro operato a Torre delle Stelle. Dopo le intenzioni verifichiamo gli interventi e soprattutto la qualità degli stessi…..

  1. Nessun trackback ancora...
Codice di sicurezza: